Nessun commento

Piante e arredamento: ecco come avere il giusto equilibrio

Le piante, sinonimo di natura e di vita, possono essere un ottimo elemento di arredamento per la nostra casa, capaci di valorizzare ogni angolo, fanno risaltare ogni stanza ed evitano quell’orribile effetto “vuoto” negli posti meno utilizzati. Ma ecco tutti i dettagli per trovare il giusto equilibrio tra piante e arredamento!

Non solo per bellezza

Si, quel tocco di verde che donano alla casa è veramente unico, ma le piante non servono soltanto ad abbellire una stanza. Grazie alla loro vivacità hanno un effetto benefico sul nostro umore e sul fisico, sopratutto se sono fiorite. Questo perché con la fotosintesi clorofilliana trasformano l’anidrite carbonica in ossigeno, purificando l’aria nella stanza al solo costo dell’esposizione alla luce solare.

Le piante e l’arredamento

Purtroppo non tutte le piante sono in grado di sopravvivere all’interno di un appartamento ed esattamente come ce ne sono alcune che vivono meglio al chiuso che all’aperto, altre sono l’esatto contrario e chiuderle in una stanza significa portarle inevitabilmente alla morte. Vediamo quindi quali sono le specie migliori per la nostra casa e soprattutto: in quale ambiente stanno meglio? Quale per la cucina? E per il bagno?

Bastano pochi euro, un vivaio di fiducia ed ecco che possiamo avere la natura in casa nostra anche senza avere il pollice verde. Ad ogni stanza la sua pianta!

Ingresso

Stiamo parlando della prima stanza nella quale gli ospiti arrivano entrando in casa. Secondo il feng shui qui si concentra maggior energia, e sono ottime tutte quelle piante che danno senso di ordine e bellezza, come lo spatifillo e i suoi magnifici fiori bianchi. Se il nostro ingresso è in una zona d’ombra le piante migliori sono la dracena e la kenzia, in una zona di luce preferiamo invece il ficus benjamin e la felce.

Scale

Alle volte combaciano con altre stanze, altre invece sono una zona a parte della casa. Ma in ogni caso, avere delle piante che abbelliscono i gradini o il muro della scala è sicuramente una buona idea. Qui la scelta migliore sono le piante di piccole dimensioni, fiorite, possibilmente da inserire in vasi piccoli e decorati. Ricordiamoci che devono andare ai lati del gradino o appese al muro, quindi non devono occupare molto spazio.

Soggiorno e camera da letto

In queste stanze ci passiamo la gran parte della giornata. Normalmente stiamo parlando di ambienti spaziosi, ottimi per ospitare piante da vaso più grandi, magari da posizionare a terra accanto alla scrivania o al divano, o più piccole da mettere sul davanzale della finestra. In questi ambienti sono perfette le piante grasse come il cactus e non dimentichiamo che se avvicinate a dispositivi elettronici come le TV, aiuteranno ad assorbire le radiazioni!

Cucina

Le piante decorative qui sono un must, ma mai quanto le piante aromatiche. Se stiamo cucinando e abbiamo bisogno al volo di una fogliolina di basilico o di menta, ecco che possiamo allungare la mano e prenderla. Anche il rosmarino non è da sottovalutare, buono tanto in cucina, tanto a rendere positivo l’ambiente.

Bagno

Il problema del bagno sono sicuramente i cattivi odori, letteralmente inevitabili. Ad aiutare il loro assorbimento c’è il terriccio dei vasi, nei quali possiamo piantare edera o il tronchetto della felicità, per dare un senso di movimento alla mensola che abbiamo scelto come nostro angolo verde.

Commenti (0)

Translate »