Nessun commento

Porte a filomuro: eleganza a scomparsa

Minimaliste ed eleganti, le porte a filomuro (o a scomparsa) sono l’ultimo trend degli interior design. I tecnici le chiamano “sistemi a filomuro” perché il bello non è la porta in sé, ma il sistema che la fa scomparire nel muro… scopriamo insieme questa nuova moda per la casa!

Può una porta a filomuro diventare parte dell’arredamento di casa nostra? La risposta è… si! Certo, dipende dal tipo che scegliamo, ma tendenzialmente è sempre possibile. Infatti il filomuro è una tipologia di porta che si divide in due sottotipi: quella a scomparsa e quella a battente.

La porta a filomuro con battente è una normalissima porta che, una volta chiusa, si dimostrerà perfettamente in linea con il resto del muro, senza quindi la presenza di stipiti di ogni sorta. Si tratta di uno dei modi più utilizzati per trasformare una normale porta in una a filomuro e si trova facilmente nelle case ristrutturate di recente, anche per seguire la nuova moda del minimalismo. La porta a scomparsa è invece un po’ diversa in quanto prevede un muro più spesso che possa contenere il vano in cui la porta scompare una volta aperta. Stiamo parlando di un sistema a scorrimento al quale è agganciata e spesso si ferma all’altezza della maniglia, anche se a volte la porta può scomparire del tutto nel muro.

Vediamo però quali sono i vantaggi del possedere una porta a filomuro e perché sceglierla.

Vantaggi e svantaggi delle porte a filomuro

Sicuramente il primo vantaggio deriva dallo spazio guadagnato. Questa tipologia di porta permette di recuperare fino all’8% di spazio in appartamenti di medie dimensioni e sono quasi una prerogativa per quelli piccoli che devono massimizzare gli spazi per essere abitabili.

A questo aggiungiamo la massima integrazione con la parete, che regala un colpo d’occhio notevole, facendo apparire il tutto molto elegante in quanto non c’è interruzione tra il muro e la porta. Per questo motivo sono le preferite degli arredatori d’interni e sono spesso vendute allo stato grezzo per essere dipinte dello stesso colore della parete o coperte con la stessa carta da parati. Se vogliamo essere creativi possiamo anche verniciarle di un colore che crei molto contrasto con quello circostante!

Tra i vantaggi elenchiamo anche la possibilità di “nascondere” all’occhio degli spazi di servizio della casa, come ad esempio lo sgabuzzino. Sostituendo la maniglia con un sistema a pressione poi, possiamo rendere la porta stessa quasi invisibile!

Per quanto riguarda le controindicazioni… beh si potrebbe solamente fare un appunto sulla manutenzione. Il sistema di scomparsa è composto da un controtelaio e dei carrelli, che per un corretto funzionamento necessitano di rimanere ben oliati… inoltre c’è una maggiore difficoltà per il montaggio del tutto, ma basta scegliere una ditta esperta e potremo accantonare ogni paura!

Commenti (0)

Translate »