Nessun commento

Terrazzo al mare: qualche consiglio su come arredarlo!

Relax, pace, tranquillità… sono solo alcune delle splendide sensazioni che ci trasmette il mare calmo d’estate. E nella stagione in cui si usa di più l’outdoor e si passa molto tempo all’aria aperta, anche gli spazi casalinghi all’aperto riacquistano valore, sopratutto il terrazzo. Ma come fare per arredarlo al meglio e renderlo un ambiente sopraffino per i nostri ospiti? Ecco qualche consiglio!

Colori

La sensazione di tepore e rilassamento che ci regala la vista sul mare è qualcosa di magico e, per valorizzarla al meglio, scegliamo per il nostro arredamento dei colori che ricordino l’atmosfera marina. I colori tenui sono perfetti per questo, in particolare il bianco e l’azzurro, che ispirano fin da subito un ambiente acquatico. Anche il beige è molto consigliato, perché ricorda la sabbia soffice della spiaggia, senza trascurare le tonalità pacate del giallo e dell’arancione che invece rispecchiano la luce e il sole.

Fiori

Delle belle fioriere non possono mancare e contribuiscono a traformare il nostro angolo di paradiso in un vero e proprio pezzo dell’Eden. La scelta floreale del nostro arredamento deve quindi ricadere su piante e fiori capaci di resistere alla salsedine e al forte impatto solare, quindi propendiamo per gerani, surfinie o ancor meglio degli oleandri, ma anche la lavanda, le petunie o il rosmarino aromatico.

Materiali

Che sia un terrazzo al coperto o scoperto, i mobili che sceglieremo dovranno essere di un materiale resistente alle intemperie. Va molto di moda il legno (con le dovute verniciature di protezione) dal colore chiaro, utilizzato sia per divanetti che per tavolini e poltroncine. Se siamo portati per il fai da te possiamo anche realizzarli con materiali di riciclo come bancali o pedane, completando il lavoro con dei morbidi cuscini bianchi o dal colore chiaro. I più fantasiosi si possono sbizzarrire nel creare delle poltroncine appese al soffitto, come fossero delle comode altalene. Anche il ferro battuto è molto utilizzato perché resiste facilmente ai capricci del meteo.

Per i tessuti invece optiamo per quelli a trama grezza come il lino, la tela o la juta. Questo perché le abitazioni marine, spesso associate ai pescatori, sono tradizionalmente povere ed essenziali, arredate con mobili dal design minimale e prive di fronzoli.

Arredamento da terrazzo

Abbiamo posizionato i fiori, abbiamo scelto il materiale e i colori, adesso non resta che prendere i mobili con cui arredare il nostro terrazzo. Se ne abbiamo uno scoperto è bene partire con l’acquisto di qualcosa che ci dia un po’ di ombra, come un grande ombrellone o un gazebo se lo spazio lo permette. Non possono mancare i divanetti o delle poltroncine, magari intorno a un tavolino, su cui sedersi per chiaccherare, leggere un libro o giocare a carte. Ma niente rende più l’idea di riposo e di mare come qualche sedia a sdraio o addirittura un’amaca.

Abbiamo sistemato tutto? Bene ora non resta che sederci sul nostro terrazzo, fare un bel respiro a pieni polmoni per assaporare l’aria di mare e goderci la nostra meritata vacanza!

Commenti (0)

Translate »